La Pesca

E' veramente bello andare a pesca,
quando il cielo pulito, e l'aria fresca:
ma purtroppo la regola non vale
per chi vuol far la pesca commerciale.
E' pi tosta di quello che si pensa:
per cominciare, occorre una licenza,
ed una barca, carica di reti,
per navigar tra regole e divieti
non sempre facili da interpretare.
Dura la vita di chi va per mare!
Ma la pesca di gioie non priva:
non quella alimentar, quella sportiva,
che si pratica, se non vi rincresce,
con no-kill: che vuol dir prendere il pesce
senza torcergli un pelo: anzi, una squama.
Dopo averlo pescato, lo si "slama",
e lo si getta in acqua nuovamente,
come non fosse mai successo niente.
Ma quanta roba serve per pescare,
che lo si faccia al fiume, al lago, o al mare!
Canna, lenza, ami ed esche, galleggianti:
gli articoli sono davvero tanti,
e da moli, scogliere ed arenili
si pu pescare con diversi stili,
da quello stravagante, al pi normale:
dallo spinning con l'esca artificiale
al sistema pi classico del mondo,
che quello che si chiama pesca a fondo.
Sempre per fare sport, si pu pescare
stando direttamente dentro il mare:
di immergervi vi stimola l'idea?
Siete adatti alla pesca in apnea!
Che sia in tana, in parete, od in agguato,
il destino del pesce ormai segnato.
Ma se questo ti pare faticoso:
se vuoi pescar, ma con tutto riposo,
con la semplice canna, e con la mosca,
c' qualcosa che bene tu conosca:
non se la passa bene, il pescatore.
Deve star fermo l, per ore e ore,
(non c' niente da far: questo gli tocca),
a domandarsi: abbocca, o non abbocca?
Chiudere gli occhi bello, e un po' lo tenta:
ma niente pesci, per chi s'addormenta!
Sovente, nonostante la pazienza,
il pesce - furbo!- brilla per assenza,
oppure mangia l'esca, e sfugge all'amo.
Che iattura, che pomeriggio gramo!
Tramonta il sole, l'acqua si fa scura:
si profila una pessima figura.
Che fare? Ritornare a mani vuote?
Al pescator si arrossano le gote,
cos alla fine fa una mandrakata:
acquista, in pescheria, una bella orata
da sei chili: superba da vedere,
e se la infila lesto nel carniere.
Non diremo chi fu quest'impostore:
si sa il pescato, non il pescatore!